L’Arco di Porta Romana e Le lapidi dei Martiri della Libertà


Presentazione del libro L’Arco di Porta Romana  Le lapidi dei Martiri della Libertà

Venerdì 31 maggio, ore 18, Cascina Cuccagna

Venerdì 31 maggio alle ore 18 presso Cascina Cuccagna ci sarà la presentazione del libro L’Arco di Porta Romana – Le lapidi dei Martiri della Libertà edito da Liceo Classico Berchet di Milano,ricostruisce la storia dei 118 partigiani morti per la libertà a cui sono intitolate le lapidi del monumento.

Durante la serata verrà presentato il libro e proiettato un breve video realizzato dagli studenti che leggeranno alcune schede dei Martiri della Libertà.

Per maggiori informazioni: cesare.badini@liceoberchet.edu.it, valeria.bessi@liceoberchet.edu.it

Perché l’Arco di Porta Romana

La ricerca e il lavoro editoriale sia per il video che per la pubblicazione, hanno preso avvio con un dibattito sulla scelta di un monumento cittadino cui destinare lo studio per approfondire le tematiche degli articoli 1 e 9 della nostra Costituzione.

Doveva essere significativo dal punto di vista storico e artistico, ma anche suscitare la curiosità e trovarsi in una zona di Milano prossima al Liceo Berchet. Doveva essere, insomma, un riferimento per chi vive nei pressi o vi transita quotidianamente, al fine di conoscere e ricordare il carico di storia che il monumento ha accumulato nel tempo: memoria storica e artistica e Memoriale della Resistenza e della lotta di Liberazione.

La storia

Il cosiddetto Arco di Porta Romana a Milano, che si trova al centro di Piazza Medaglie d’Oro della Grande Guerra, è stato realizzato nel 1598 aprendo un varco nelle mura spagnole della città, come apparato trionfale per l’ingresso di Margherita d’Austria, sposa di Filippo III in viaggio verso la Spagna: sul piano attico campeggia l’iscrizione latina celebrante il passaggio della regina e del suo corteo, mentre dell’apparato scultoreo rimangono alcuni rilievi simbolici come la perla/margherita entro una conchiglia aperta.

Con l’arrivo di Napoleone e dei francesi a Milano nel 1796 vennero abbattute le mura spagnole circostanti e l’ingresso nel sestiere di Porta Romana rimase così isolato a forma di arco di trionfo, con il fornice centrale recante tuttora le porte lignee per la chiusura notturna, mentre i due fornici minori recano due lapidi commemorative di 118 Martiri della Libertà della seconda guerra mondiale che risiedevano e operavano nei Municipi 1, 4 e 5.

Docenti referenti:
Professor Cesare Badini
Professoressa Valeria Bessi

Studenti del Liceo Classico Berchet di Milano
Per il video
BEATRICE BOSATRA IIIG
GIULIA MARIA CASTIGLIONI IIIC
NICOLO’ FOLIN IIE
CAMILLA FRAGASSO IIIE

Per le schede dei Martiri della Libertà
CAROLINA AMENTA IIE
CLARA CELESTE CALANDI IIIE
ROBERTO BERNASCONI IIIE
GIULIA BRAMBILLA IIIE
GIORGIO MAINOLI IIIE
MARTA MIOTTO IIIE
MARGHERITA NISCO IIIE
GIULIA PALLOTTA IIIE

Per maggiori informazioni: cesare.badini@liceoberchet.edu.it, valeria.bessi@liceoberchet.edu.it