back to homepage
Incontro Urban Farm/Agricoltura urbana e nuove bio-tecnologie

Urban Farm/Agricoltura urbana e nuove bio-tecnologie:
un progetto di rigenerazione delle periferie metropolitane


Sabato 29 settembre h 17 Galleria, Cascina Cuccagna

Il 29 settembre alle 17 in Cascina Cuccagna, per la Milano Green Week e in occasione di Cascine Aperte 2018, presenta l'incontro Urban Farm/Agricoltura urbana e nuove bio-tecnologie: un progetto di rigenerazione delle periferie metropolitane. Con Alessandra Mauri, progettista ed ecodesigner e Giuliana Zoppis di Best Up parleremo di come le fattorie urbane possano aprire prospettive di riqualificazione urbana e nuovi posti di lavoro, sviluppando produzioni di alimenti adeguati per la salute e la cucina.

INTERVIENE
Alessandra Mauri, progettista, fondatrice di Urban Farm Milano e di Darsena Pioniera e socia di Best Up

INTRODUCE
Giuliana Zoppis di Best Up

Lo Scenario
Si stima che entro il 2050 quasi l'80% della popolazione mondiale vivrà in aree urbane. Lo constatiamo giànella città di Milano, dove il peso demografico dal 2016 al 2017 è cresciuto dal 41,95% al 42,0% della popolazione della città metropolitana, per un totale di 9.692 unità (dati Istat): il dato è progressivo e crescente, a scapito delle aree rurali, dove invece la popolazione diminuisce. Ciò avrà un inevitabile impatto sulla produzione e distribuzione del cibo fresco laddove, anche in ottemperanza alle direttive antiinquinamento, sarà sempre più necessario approvvigionarsi di prodotti a km 0. Nello stesso tempo, la popolazione sta invecchiando. Urbanizzazione e invecchiamento della popolazione avranno una ripercussione sulla forza lavoro dell'agricoltura e sul tessuto socio-economico delle comunità rurali, ma anche sulle esigenze nutrizionali dei cittadini metropolitani. Innovazioni tecniche e adozione di tecnologie agricole saranno sempre più necessarie.

Agricoltura verticale urbana come possibile soluzione

Un'auspicabile soluzione alle criticità esposte, è data dalle Vertical Farm (fattorie verticali) che, se progettate correttamente, possono eliminare la necessità di ottenere ulteriori aree agricole con la tecnica del disboscamento e contribuire così a creare un ambiente più sano e pulito. Uno degli aspetti problematici, infatti, risiede nel fatto che circa l'80% dei territoridisponibili per l'agricoltura sono già stati usati. Il restante 20% non è sufficiente per soddisfare le future necessità.
Nasce quindi l'idea di reinserire all'interno delle città quelle attività produttive che una volta facevano parte della città stessa e che hanno subìto un processo di esilio progressivo. Le città si sono trasformate incentri di servizi escludendo totalmente dal disegno urbanistico l'aspetto produttivo.


Per maggiori informazioni:info@bestup.it.




Torna all'archivio notizie
 
Domenica 30 settembre, dalle 10:30 alle 20:00, Cascina Cuccagna: Carrousel Cuccagna - Edizione Cascine Aperte 2018 leggi di pił
 
Martedì 4 settembre, dalle 15:30 alle 20:00 ritorna il Mercato agricolo della Cuccagna. L'appuntamento settimanale della Cascina Cuccagna per fare [...] leggi di pił




Bookmark and Share

La Cascina

La storia della cascina
Progetto architettonico
La storia del progetto

Gruppi di partecipazione

GAS Cuccagna
Gruppoverde
Porte Aperte
Passa Libro
Banca del tempo
Magliando

Cinema e teatro in cascina

Spazi per eventi

Tessera amico della cuccagna

De Rerum Natura - Fuorisalone

Precursor

iscriviti alla newsletter

Chi siamo

Consiglio Direttivo
Partner cuccagna
Staff

I prossimi appuntamenti

Attivitą

Ostello
Cucina e bar
Ciclofficina
Sportelli
Punto Parco
Fioreria
Mercato Agricolo
Viaggi nella natura
Didattica
Carrousel Cuccagna
Le settimane della memoria
Il Cucinista
Corsi

Cuccagna Solidale

Donne Oltre le Mura
Progetto accoglienza
Verde Solidale

Collabora

Partner e Sponsor
Stage
Collaborazione volontaria

contattaci


via Cuccagna 2/4
ang. via Muratori
20135 Milano (Mi)
Italia

info@cuccagna.org
(tel) 02 83421007